giovedì 9 gennaio 2014

"Specialità della casa" pannello decorativo porta-foto (approfondimento sulla tecnica della finta ruggine)

Quando ho cominciato a scrivere questo blog non avevo le idee chiare sull'impostazione che gli avrei dato; se aspettassi di avere le idee chiare sulle cose che faccio, non farei mai niente!

Perciò ho cominciato, domandandomi quale fosse la caratteristica che mi potesse distinguere fra tutte le altre, appassionate come me di craft e brave artigiane..

Da sempre non mi accontento dell'aspetto esteriore di un progetto, ma mi piace conoscere a fondo i prodotti che uso e sperimentarli facendoli interagire con altri; con i miei clienti insisto perchè durante i corsi imparino bene la chimica e l'alchimia di ciascun prodotto, per non rischiare di portarsi a casa uno "sconosciuto" che non useranno mai più.

Spesso ricevo mail in cui mi chiedono se un prodotto è compatibile con un altro o se due prodotti possono essere mescolati; mi fa molto piacere rispondere a queste domande! Sono stimoli per la mia curiosità di "scienziato pazzo"!

Da oggi in poi, in ogni post che pubblicherò, dedicherò una parte di approfondimento su un prodotto o su una tecnica usata in quel progetto, inserendo l'argomento nel titolo; il blog si trasformerà così,( grazie anche ai vostri contributi, spero!) in un piccolo manuale degli hobby!

Comincio la mia nuova avventura con il seguente progetto...

Questo progetto, realizzato per Ferraio qualche hanno fa, unisce tanti materiali e tante tecniche: proprio come piace a me!

Si tratta di un pannello di legno dipinto con un effetto finta ruggine e decorato con stencil, e paste sintetiche stampate.

Per prima cosa dobbiamo ricreare l'effetto del ferro dipinto che poi si scrosta e si arruginisce.

"Craft patina" mi permette di ottenere un effetto "brillantino", tipico del ferro, e l'aspetto metallizzato; "piombo imitazione" è: denso, coprente e lucido e completa, come effetto visivo, la patina.

Dopo aver lasciato asciugare il fondo nero creo, con l'aiuto di una candela, la base per l'effetto shabby.

Passo con la candela in tutti i punti in cui voglio che il colore non prenda poi coloro tutto con dell'acrilico, satinato e coprente, color bianco talco.

Una volta asciutto al tatto( circa mezz'ora dopo) passo con della carta vetrata nei punti in cui avevo messo la cera.

Per ottenere i risultati migliori rispetto a questo effetto, è importante avere un supporto di legno, che mi permette di lavorare bene con la carta vetrata: sulla tela, ad esempio, non avremmo avuto lo stesso effetto!

Ora prendo "craft patina" finitura Ruggine, un acrilico molto denso con un colore appositamente simile a quello della ruggine; con un pennellino da stencil ne prelevo una piccola quantità e lo passo nei punti "ferrosi" in cui, potrebbe starci bene l'effeto anticante della ruggine.

Una volta asciutto continuo a decorare il mio pannello.

Sui lati ho realizzato delle decorazioni a stencil e due strisce in rilievo fatte con "decoglass volume" color cioccolato.

Per fare l'etichetta "specialità della casa" ho ritagliato della carta di riso, testurizzata con la forma dell'etichetta; poi l'ho incollata e con dell'acrilico color panna, diluitissimo, ho smorzato l'effetto texture; con un pennello angolare ho realizzato delle ombre e delle lumeggiature per dargli un effetto 3d.

Con "piombo imitazione" ho realizzato la finta catenella.

Le cornici, di legno chiaro, le ho dipinte con dell'acrilico color panna poi ombreggiate e carteggiate.

Con della pasta sintetica (tipo "premo" o "fimo") color avorio, ho fatto delle etichette rettangolari e poi le ho stampate con degli stampini in silicone. Una volta "cotte" le ho dipinte con gli acrilici, dando prima un primer per rendere più stabile il colore.

Ho assemblato tutto decorando il centro con un semplice decoupage con carta di riso; le decorazioni in carta sono state inserite come ad imitare un menù: il menù delle specialità della mia casa, che in realtà sono quelle delle foto, ovvero i miei figlioli!!

Buon lavoro a tutti e,,, aspetto domande e chiarimenti...

Nessun commento:

Posta un commento